Il cinema della Shoah negli anni del grande silenzio (1945-1970): un’introduzione

di Marcello Pezzetti

Abstract
L’articolo affronta il primo periodo della cinematografia della Shoah e inserisce il discorso sul cinema italiano nel quadro più vasto della produzione europea e americana, facendo emergere motivi portanti e temi di riferimento. Privilegiando il punto di vista ebraico, mostra l’elaborazione della colpa ma anche la persistenza di pregiudizi e stereotipi antisemiti, nonché i vari limiti storici di questo corpus che definisce la fase iniziale di una costruzione cinematografica della memoria della Shoah.